Mentre il mondo fatica a combattere l’infibulazione di milioni di ragazze africane, sempre più donne occidentali chiedono di sottoporsi alla labioplastica, per correggere le asimmetrie o gli eccessi delle piccole labbra. Cinquemila euro il costo per ridurle, anche se gli esperti mettono in guardia dai rischi, tipo ustioni, cicatrici, infiammazioni. Ma perché mai, allora, farsi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Meglio rifare le labbra del nord, almeno si vedono allo specchio

prev
Articolo Successivo

I corridoi della Cgil: il “museo” d’arte che non ci si aspetta

next