Famiglia/1

Verona, gli ospiti spariscono. Il patrocinio invece resta

Nel Carroccio crescono i malumori. Dalla lista dei relatori scompaiono l’oligarca russo Komov e la scrittrice Silvana De Mari. Sopravvive il logo di Palazzo Chigi

29 Marzo 2019

La marcia trionfale degli anti-gay, anti-abortisti, anti-divorzio, ovvero il Congresso mondiale delle famiglie, che oggi si riunisce a Verona, comincia a connotarsi persino agli occhi di chi crede nelle crociate, come un pericoloso pasticcio. La Lega è un partito un po’ “stalinista” nello stile. E così, nessuno osa criticare apertamente la linea di Matteo Salvini, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui