Con 5G si intendono quelle reti di cui prestazioni e velocità – grazie alle antenne – sono assimilabili a quelle della rete fissa senza però che siano presenti i cavi. Servirà, ad esempio, per applicazioni che hanno bisogno di una comunicazione “real time” come quelle per consentire il controllo a distanza di oggetti e veicoli: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sul 5G è troppo tardi per tornare indietro ma si può intervenire sui dati e i servizi

prev
Articolo Successivo

Tutti in sciopero per il clima: il mondo salvato dai ragazzini

next