Sorpresa: il problema del 5G non è la Cina. Per la sicurezza nazionale non conta più di tanto che si appaltino tecnologia e reti a Pechino bensì che le si appaltino a player stranieri. Ma è tardi: i buoi sono scappati dalle stalle. La cosiddetta asta sul 5G, vinta dai maggiori operatori in Italia, ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Nulla deve cambiare a Pechino affinché tutto il resto cambi”

prev
Articolo Successivo

La rete di quinta generazione: che cos’è e a cosa serve?

next