Ha 25 anni, Imane Fadil, quando entra per la prima volta nella villa di Arcore, invitata insieme a una schiera di ragazze alle “cene eleganti” di Silvio Berlusconi. Nata a Fez, in Marocco, cresciuta a Torino, era arrivata a Milano per fare la modella. Nel 2007 esordisce con Gene Gnocchi a La grande notte, su […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Imane Fadil, la Humanitas e quel protocollo mai attivato

prev
Articolo Successivo

Imane Fadil, il suo libro mai pubblicato: “Io, in quel bordello sotterraneo”

next