L’abilitazione scientifica nazionale (Asn) non è un concorso. È un esame. Non esiste un limite al numero di candidati da promuovere. Chi merita, passa. Tutto qui. L’importante è ottenere il voto dei quattro quinti della commissione che, per legge, deve giudicare dopo aver esaminato e valutato titoli e pubblicazioni. La procura di Firenze ha scoperto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di Franzaroli

prev
Articolo Successivo

Il sogno americano ucciso dalla Tangentopoli dei vip

next