Il reddito di cittadinanza uscirà dal passaggio al Senato molto diverso da come ci è entrato: un emendamento approvato ieri rende praticamente inutili tutti i vincoli introdotti nella versione originaria, con il decreto legge, per costringere i beneficiari del sussidio ad accettare le offerte di lavoro proposte. Una modifica proposta dal M5S e approvata in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il territorio, i Santi e quel doppio incarico

prev
Articolo Successivo

“Solinas mi ha chiesto aiuto, ma poi è sparito”

next