L’ex Br Lojacono: “L’Italia non ha mai chiesto l’estradizione, sconterei la pena in Svizzera”

L’ex terrorista condannato per la strage di via Fani
L’ex Br Lojacono: “L’Italia non ha mai chiesto l’estradizione, sconterei la pena in Svizzera”

Accetterebbe di scontare l’ergastolo in Svizzera Alvaro Lojacono, ex membro delle Brigate Rosse condannato per l’agguato di via Fani in cui la scorta di Aldo Moro – sequestrato e poi ucciso – venne sterminata. Lojacono, da tempo cittadino svizzero, rompe il silenzio dopo quasi vent’anni con un’intervista al portale Ticinonline.it pochi giorni dopo il recente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.