Una necropoli sotto il cemento del centro, ma il suo destinoè segnato: sarà riseppellita

La decisione della Soprintendenza
Una necropoli sotto il cemento del centro, ma il suo destinoè segnato: sarà riseppellita

Gli studenti delle scuole della città ogni mattina, così come alcuni turisti, vanno a visitare la necropoli venuta alla luce grazie agli scavi della condotta idrica tra novembre e dicembre. Si sa, sotto il cemento di Gela c’è un tesoro. Basta scavare pochi metri per far riemergere un sarcofago risalente al Quinto secolo avanti Cristo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.