La diatriba fra il ministro Di Maio e i vertici dell’Ordine dei giornalisti e della Federazione della stampa, l’uno che convoca i secondi al tavolo per dare un equo compenso ai cronisti pagati 4 o 5 euro a pezzo e gli altri che declinano l’invito perché impegnati a Bruxelles a un convegno del Pd contro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

sabato 24 novembre 2018

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Vauro

next