Arrivano le prime sentenze sulla vendita dei diamanti “da investimento” in banca, un business opaco che negli ultimi 15 anni ha realizzato un fatturato stimato in almeno 2 miliardi sulla pelle di decine di migliaia di risparmiatori. Con cinque sentenze emesse il 17 ottobre e pubblicate ieri, il Tar del Lazio ha confermato le multe […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Bcc, il governo vuole cambiare la riforma (ma a Bolzano di più)

prev
Articolo Successivo

Manovra, falchi Ue all’attacco Dubbi sulle maxi dismissioni

next