Nella Cgil che sta tenendo i congressi di base in vista di quello nazionale di gennaio, tiene banco la scelta sul futuro segretario generale. Maurizio Landini, sostenuto da Susanna Camusso, segretario generale uscente, o Vincenzo Colla, l’outsider sostenuto da categorie di peso come quella dei Pensionati? La partita potrebbe assumere toni diversi se dovesse ampliarsi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

No all’Appendino e sì al Tav. Oggi primo test della piazza

prev
Articolo Successivo

“Chiarisca o se ne vada”. Il M5S assedia Garofoli

next