Stress test superati per le principali banche italiane. I dati sono stati pubblicati ieri dall’European banking authority (Eba). In questa tornata dei test biennali sulla solidità, sotto la lente c’erano Unicredit, Intesa, Banco Bpm e Ubi; mentre Mps, bocciata nel 2016, a questo giro non è stata valutata, essendo ancora in corso la ristrutturazione concordata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Chiarisca o se ne vada”. Il M5S assedia Garofoli

prev
Articolo Successivo

Apple crolla in Borsa dopo lo stop ai dati sulle vendite

next