Alla vigilia del quarto anno di guerra civile nello Yemen, per la prima volta e all’unisono il Segretario di Stato americano Mike Pompeo e il capo del Pentagono, il Segretario alla Difesa Jim Mattis, non si sono limitati a esprimere il sostegno degli Usa agli sforzi dell’inviato speciale dell’Onu Martin Griffiths. Questa volta i due […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Trump contestato a Pittsburgh: il voto fa sempre più paura

prev
Articolo Successivo

Il Gladiatore di Nick Cave e altre storie (inguardabili)

next