Più della metà è alla prima esperienza in Parlamento. Ma, a differenza della passata legislatura, le new entry dei 331 deputati e senatori a Cinque Stelle stavolta non hanno fatto granché notizia. Sarà che la curiosità nei confronti dei “marziani” è calata. Oppure, per dirla con il neo-eletto Pasquale Maglione, “chi è al secondo mandato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Di Maio segue Fico: “Faremo un nuovo gruppo in Europa

prev
Articolo Successivo

Evasori, l’impunità c’è (ma è un regalo di Renzi)

next