Alla Tremonti

Cos’è e come funziona il condono giallo-verde

In 5 anni si potrà regolarizzare mezzo milione evaso (richiesta della Lega) pagando il 20%: solo i 35mila contribuenti oltre i 300mila euro saranno esclusi

Di Luciano Cerasa
17 Ottobre 2018

Una “pace fiscale” modello Tremonti. Il decreto varato dal Consiglio dei ministri dopo un lungo braccio di ferro tra le due anime della maggioranza si ispira molto agli anni d’oro dei condoni tombali, dei concordati fiscali e delle dichiarazioni integrative escogitati dal governo Berlusconi nel 2002. Con la nuova “dichiarazione integrativa” gialloverde si potranno sanare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.