Dodici anni dopo. Allora le intercettazioni che sconvolsero il mondo del calcio, dando il la allo scandalo di Calciopoli, riguardavano il direttore generale (Luciano Moggi) e l’amministratore delegato (Antonio Giraudo) della Juventus; oggi riguardano solo Beppe Marotta, che nella Juventus ricopre entrambe le cariche; anzi ricopriva perché all’improvviso, dopo otto stagioni, il 29 settembre ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

I giudici: “Pessima gestione della ricerca aerospaziale”

prev
Articolo Successivo

Questura di Milano, ora indaga la Boccassini

next