Milano vuole più potere, Torino pretende pari dignità (Cortina, almeno lei, non crea grossi problemi). E Giovanni Malagò, che non ha mai nascosto la sua predilezione per il capoluogo lombardo con cui ha stretto un patto di ferro dopo il no dei 5Stelle a Roma 2024, nell’incontro di martedì a Palazzo Chigi è stato duro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Pier Silvio dà una speranza a Renzi: “Ci faccia vedere il documentario…”

prev
Articolo Successivo

Opposizione Unire i progressisti senza M5S è utopia: a sinistra c’è un deserto

next