Si sono mossi con vari mesi di anticipo, “per prevenire cordate e accordi incrociati” giurano. E puntano sull’Abruzzo, da dove però arriva il primo intoppo, con il voto interrotto e rinviato, per un candidato “scomparso” dalla lista. Scivoloni da Regionarie a 5Stelle, le votazioni sul web per scegliere liste e candidati presidenti, il cui primo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I sogni di Maria Elena non finiscono mai. Ora pensa pure lei alla segreteria dem

prev
Articolo Successivo

Sul governo non solo servi e nemici: c’è pure Cartesio

next