Adesso abbiamo una nuova categoria di fanatici: gli “specisti”. Sono un ulteriore e più oltranzista specificazione, pardon corrente, dei vegani. L’ideologo, anzi l’ideologa, degli “specisti” è la psicologa americana Melanie Joy che nel suo Manifesto per gli animali sostiene che “tutte le forme di vita diventano tutte di nuovo importanti allo stesso modo”. Chi non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Mafia e prescrizione oltre la propaganda

prev
Articolo Successivo

L’aereo giocattolo di Renzi, senatore e rigira-frittate

next