Giovanna Vivinetto, poetessa e studentessa ventiquattrenne, è nata Giovanni. Per raccontare la sua transessualità, ha scelto la forma di un diario poetico. Pubblichiamo la presentazione al volume a firma di Dacia Maraini.     La fatica di essere madre di se stessa, il difficile compito di partorire un altro da sé che sarà sempre quell’io, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Terapia per grande schermo (prima che diventi cadavere)

prev
Articolo Successivo

“La Grecia sta meglio” e altre canzoncine già cantate

next