Imperdibile il dibattito sull’interpretazione politica dell’ultima raccolta di scritti di Benedetto XVI, Liberare la libertà – Fede e politica nel terzo millennio, edita da Cantagalli. Cominciamo dalla destra clericale e farisea, quella che considera Benedetto XVI unico argine alla deriva francescana di oggi. Su Libero è Antonio Socci, già irregolare ciellino, ad arruolare l’Emerito nella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

MediaPro, tra ricchi scemi e superpippe

prev
Articolo Successivo

C’è un film horror. A Pontida piove e il governo è quasi ladro

next