“Non esistono governi neutrali”. Lo dice Giancarlo Giorgetti della Lega, lo pensano tutti in queste ore di attesa per l’esecutivo nominato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, anche se privo della fiducia del Parlamento, dovrebbe riempire il vuoto di potere creato dallo stallo tra i partiti. Non esiste il governo neutrale perché la politica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La pazza idea dem: prorogare i vertici della Rai

prev
Articolo Successivo

Basta “Province”, Facciamo i cantoni

next