Arsènexit. Prima o poi doveva succedere. L’altero, chic ed orgoglioso Arsène Wenger da Strasburgo, 68 anni, va in pensione. Lascia dopo 22 anni non tutti gloriosi la panchina dell’Arsenal, che ha guidato con stile rivoluzionario e scientifico, accomunando i ruoli di allenatore e di direttore tecnico, badando a far quadrare sempre i conti ma anche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sarri contro Allegri. L’eretico all’assalto del solito padrone

prev
Articolo Successivo

Che influencer la fiancata della Ferrari di Lapo!

next