Il “buco” nel Rosatellum ruba un senatore al M5S

Troppi voti in Sicilia e finiscono le liste degli eletti. Ora sarà difficile trovare una soluzione: Palazzo Madama resterà senza plenum
Il “buco” nel Rosatellum ruba un senatore al M5S

Non si sa bene con quali aggettivi descrivere il fatto, quindi ci si limiterà, per così dire, alla constatazione amichevole dell’incidente: la prossima legislatura nasce incostituzionale, nel senso che non potrà garantire il plenum del Senato previsto dalla Carta (315 eletti) e dunque la piena rappresentanza degli elettori nel Parlamento nazionale. Il fatto, di cui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.