Cosa faranno, veramente, i quasi 500 soldati italiani che il governo uscente Gentiloni intende mandare in Niger in funzione anti-immigrazione e anti-terrorismo? A settembre l’Italia era pronta a inviare nel sud della Libia un centinaio di Carabinieri per addestrare le guardie di frontiera locali al fine di ristabilire il controllo dei confini meridionali con Niger, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

LeU forse si sfila e il Pd può perdere in tre regioni

next