Campioni di debiti: il bilancio dello sport italiano è negativo, nel vero senso della parola: nel 2016 più della metà delle Federazioni (23 su 44) hanno chiuso in rosso, bruciando una cifra superiore ai 10 milioni di euro. Tutti o quasi soldi pubblici, visto che l’intero sistema si regge praticamente solo sui finanziamenti dello Stato. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il pregiudicato B. rifà la Dc: Gambadilegno o gamba di centro?

prev
Articolo Successivo

Su neve e laghi artificiali fioccano soldi pubblici

next