In mostra

Gauguin l’alchimiste, Parigi celebra il suo artista “enigmatico”

Con una bella esposizione, il Grand Palais esalta la genialità del pittore: presenti oltre 230 opere tra dipinti, ceramiche, sculture, oggetti, incisioni, disegni e testi

Di Chiara Pasetti
1 Novembre 2017

Dopo quasi trent’anni dall’importante mostra parigina dedicata a Paul Gauguin (1848-1903), che aveva dato l’avvio a una serie di studi fondamentali sulle sue molteplici e intriganti sperimentazioni dal punto di vista delle tecniche, dei materiali e dei generi (pittura, scultura, ceramica, incisione, utilizzo del legno, dell’argilla, della carta, della cera, del collage, della fotografia e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui