Contrariamente a quanto dicono governi e militari, i droni armati sono gli strumenti di morte più spietati e imprecisi che esistano. E l’Italia, già base di partenza dei droni Usa di stanza a Sigonella – che dal 2018 diverrà lo snodo comunicativo di tutti i droni americani – sarà presto il terzo Paese Nato (dopo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Trump e la missione possibile: spaccare gli Usa a colpi di tweet

prev
Articolo Successivo

Ciao Schäuble: Merkel prende due piccioni con un “falco”

next