L’impressione era che il fondo del barile fosse stato già raschiato. E invece in vista della nuova legge di Bilancio si riaffaccia la tentazione di fare cassa riaprendo o prorogando condoni e sanatorie approvate di recente. Ieri, per esempio, l’Ansa apprendeva di una possibile nuova voluntary disclosure, il condono sui capitali nascosti all’estero, ma in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Tasse sulle sigarette, il mistero del miliardo mancante

prev
Articolo Successivo

Ryanair taglia 2 mila voli, dure critiche da Ue e Italia

next