Ci sono elementi nuovi, bisogna riaprire “immediatamente le indagini sui mandanti esterni a Cosa Nostra” che hanno voluto la morte di Paolo Borsellino. Le intercettazioni del boss stragista Giuseppe Graviano che in carcere parla di Silvio Berlusconi, vanno approfondite. Lo ha detto ieri Nino Di Matteo, il pm del processo per la trattativa fra Stato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Caos rifiuti: “Il conto a Orlando e Crocetta”

prev
Articolo Successivo

Legge Orlando, il processo Mannino rischia la prescrizione

next