Ogni volta che un orrendo delitto “di strada” sconvolge l’opinione pubblica e invade i media, l’impressione è che esistano due codici penali, procedurali, informativi, politici ed etici: uno per i criminali “comuni”, l’altro per i colletti bianchi. L’affare si complica quando lo stesso orrendo crimine – nel nostro caso lo stupro – sono accusati di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

martedì 12 settembre 2017

prev
Articolo Successivo

vauro 1209

next