L’assist viene da un osso duro, spesso antagonista della politica monetaria Bce: il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble. Ieri l’ostinato difensori del rigore finanziario ha pubblicamente appoggiato Mario Draghi in risposta a un’iniziativa della Corte costituzionale tedesca (che rischia in ogni caso di essere inutile). A ferragosto i supremi giudici di Karlsruhe, accogliendo numerosi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Sale il Pil ed esulta il Pd, ma siamo ultimi in Europa

prev
Articolo Successivo

I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia

next