“Cari latitanti più pericolosi, la polizia vi vuole quest’estate”. Inizia così la mobilitazione lanciata da Europol, che sembra curiosamente evocare i toni e le modalità di una qualsiasi campagna social di promozione commerciale o raccolta fondi. E così in effetti funziona. Dal portale eumostwanted.eu vengono distribuite delle vere e proprie “cartoline”, che recano il volto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Profondo Rio, il samba con le campane a morto

prev
Articolo Successivo

Una notte con Bianca: seni enormi e lingua di pitone

next