Alla fine per il Pd sono stati ancora decisivi i voti dei verdiniani. Erano presenti in pochi, ma buoni: 8 su 16, la metà esatta del gruppo. Tutti a favore della mozione Zanda. Lui, Denis, non si è fatto vedere (dopo la pirotecnica intervista al “Corsera” del giorno prima), ma i suoi hanno eseguito. Tra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Senato, la paura fa 180 (voti): tutti aggrappati a Gentiloni

prev
Articolo Successivo

Il Csm con l’amico della Boschi processa Woodcock

next