Ci sono strani andamenti circolari in certe anomalie nate dalle scelte di potere dell’era renziana. Appena nominato Commissario straordinario al digitale del governo, Diego Piacentini ha scelto un palco autorevole per scacciare i dubbi: “Il mio ruolo non ha a che vedere con legislazioni e politiche e nemmeno con le centrali di acquisto, non devo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Nomine di Stato: Renzi non è più nulla ma decide tutto lui

next