L’ultimo monitoraggio sugli ulivi pugliesi colpiti da disseccamento rapido (il CoDiRO) smentisce l’esistenza di una relazione tra la malattia e la Xylella, il batterio ritenuto il killer degli ulivi dal 2013. Per impedire contaminazioni ad altri territori, nel 2014 l’Ue aveva chiesto il taglio di migliaia di ulivi, poi bloccato da un sequestro della procura […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

“Militari somali e cooperazione mandanti dell’omicidio Alpi”

next