Altro che disastri, mercati in festa a un mese dal No

I numeri - Nel dopo-Renzi, boom di Borsa e spread giù

Di Marco Maroni
8 Gennaio 2017

Investitori in fuga, crollo di Borsa, caduta del Pil, nuova povertà. Mancavano l’invasione delle cavallette e qualche altra piaga bibilica per completare il quadro dei disastri annunciati in caso di bocciatura della riforma costituzionale al refendum del 4 dicembre scorso. È trascorso un mese dalla vittoria de No e i fatti raccontano un’altra storia. Non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui