E adesso è guerra. Solo fiscale, ma non per questo poco violenta: la Commissione europea ha comunicato ieri che Apple, cioè il più grande contribuente americano, ha ricevuto aiuti di Stato illegittimi dall’Irlanda per 13 miliardi di euro. Soldi che ora l’azienda guidata da Tim Cook dovrà restituire, in parte all’Irlanda in parte ai Paesi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Vita e opere di Giovanni Canzio, il prorogato

prev
Articolo Successivo

Il peccato originale dell’Irlanda: crescita finta a spese dei vicini

next