Il peggior danno che ha fatto l’abolizione della satira in Italia è che nessuno sa più cos’è. Nemmeno nella cosiddetta sinistra, che per trent’anni – dai ‘70 in avanti – le aveva dato ospitalità dopo l’estinzione di quella di destra, monopolista assoluta nel dopoguerra (Longanesi, Guareschi, Mosca, Montanelli…). Se si sapesse ancora cos’è, non si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

sabato 13 agosto 2016

prev
Articolo Successivo

Natangelo 1308

next