Finalmente una bella notizia: saranno i sindaci ad aprire la parata del 2 giugno, giacche e cravatte come nei passeggi di ogni giorno. Per ricordare che la Repubblica resta fondata sul lavoro (per chi lo trova) e non affidata alle armi delle missioni di pace, 400 fasce tricolori marceranno davanti ai blindati, aria fresca nel […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ma se ti picchia Johnny Depp la pazza sei tu

prev
Articolo Successivo

1946: l’Italia in macerie, tra fame e speranza, diventa una Repubblica

next