Il 16 luglio, un sabato d’estate, nel Tribunale amministrativo del Lazio sarà esaminato un ricorso della Juventus che pretende 443 milioni di euro di danni dalla Federcalcio per la revoca degli scudetti e le sanzioni disciplinari che la spedirono in Serie B. Questo è un esempio strepitoso per illustrare il revisionismo su Calciopoli. Oggi l’inchiesta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Prescrizione, M5S apre al Pd. Ma al Senato sabbie mobili

prev
Articolo Successivo

La caccia grossa in Patagonia al tesoro Kirchner

next