Non si sa se fa più ridere o più piangere lo sbarco via mare a Tripoli del poderoso “governo libico di unità nazionale” imposto dall’Onu, capitanato da tal Fayez Al Serraj e subito rintanatosi nella base navale di Abusetta (potenza della toponomastica) “in attesa che sia garantita la sicurezza in un’altra sede a Tripoli“. Traduzione: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

giovedì 31 marzo 2016

prev
Articolo Successivo

Vauro 3103

next