/ di

Beppe Scienza Beppe Scienza

Beppe Scienza

Esperto di risparmio e previdenza

Sono un matematico e insegno all’Università di Torino. Dal 1976 mi occupo di risparmio e dal 1984 di previdenza integrativa. Ne Il risparmio tradito ho denunciato i danni causati da fondi e gestioni, ma anche le connivenze del giornalismo economico (Sole 24 Ore, Corriere della Sera ecc.). Con La pensione tradita sono stato fra i pochissimi a difendere il Tfr contro i fondi pensione.
Pubblicista, dal 1984 ho collaborato a varie testate (la Repubblica, Libero, La Stampa, Milano Finanza, Oggi ecc.), ora solo al Fatto Quotidiano. Intervengo nel blog di Beppe Grillo sui temi del risparmio e della previdenza.

Articoli Premium di Beppe Scienza

Economia - 27 giugno 2016

La Germania difende a spada tratta l’uso dei contanti. Nessuno lo dice

Nessun giornale, televisione o radio italiana ha riportato una notizia in sé sorprendente. Praticamente tutti in Italia si scagliano contro i contanti. Istituti di credito, la Banca d’Italia, associazioni di consumatori o sedicenti tali, economisti, giornalisti d’inchiesta ecc. gridano allo scandalo perché gli italiani continuano pervicacemente a usare banconote e monete per pagare il caffè, […]
Il Fatto Economico - 22 giugno 2016

Ape: il governo offre ai privati la previdenza

La classica domanda Cui prodest? è spesso una buona chiave interpretativa della realtà. Così per l’anticipo pensionistico (Ape), studiato dal sottosegretario Tommaso Nannicini, merita chiedersi a chi davvero convenga. Ovviamente è innegabile che possa servire a chi vorrebbe smettere di lavorare prima dei 67 anni circa e non ha un patrimonio cui attingere per sbarcare […]
Economia - 13 giugno 2016

Invece di vigilare sui fondi pensione, la Covic cerca di far crescere il mercato

Si potrebbe definirle non notizie. Invasioni di campo e fallimenti spacciati per successi sono frequentissimi negli interventi della Covip, organo di vigilanza sulla previdenza integrativa. In questo senso anche la relazione annuale 2015, presentata lo scorso 9 giugno, riprende un copione noto tutt’al più con minore protervia. Gli italiani non intrappolati nella previdenza integrativa sono […]
Economia - 30 maggio 2016

Comprare azioni conviene sempre. Ma non ai risparmiatori, è ovvio

Nell’ambito della finanza ci si imbatte spesso in argomentazioni speciose sui vantaggi dell’investimento azionario. Molti sono infatti i soggetti cui conviene, a fini leciti o truffaldini, spingere i risparmiatori in tale direzione L’ultima trovata, insidiosa perché alquanto convincente, è che i bassi tassi d’interesse di titoli di Stato e obbligazioni siano un motivo valido per […]
Il Fatto Economico - 18 maggio 2016

La doppia beffa agli azionisti di Pop Vicenza: dal crollo al fisco

La Banca Popolare di Vicenza è stata salvata, almeno per ora. Ma è saltata la prevista quotazione in Borsa. Ciò ha una spiacevole conseguenza, probabilmente sfuggita ai più. Prendiamo infatti un risparmiatore che si ritrova delle azioni sul groppone, perché a Bruno Vespa la banca le ha ricomprate e a lui invece no. Non solo […]
Economia - 16 maggio 2016

È davvero necessario aderire a polizze a vita e piani individuali?

Un regalo a banche, assicuratori e sindacati concertativi. Questa è la busta arancione dell’Inps, che ha riscosso apprezzamenti addirittura da Roberto Saviano, nella sua onniscienza esperto anche di tale materia. Egli ci informa infatti sull’Espresso (12-5-2019, pag. 9) che per inviarla “ci voleva coraggio” che però “il Presidente dell’Inps Tito Boeri ha avuto”, aggiungendo che […]
Il Fatto Economico - 4 maggio 2016

Investimenti con rendimento nullo, così si evita di pagare il bollo

È vero che gli italiani hanno un’idiosincrasia per le tasse. Ma è giustificata l’irritazione di un piccolo risparmiatore colpito da un’imposta a fronte di un rendimento nullo, se non peggio. Sopra i 5.000 euro si paga infatti il bollo dello 0,2% annuo su titoli di Stato, obbligazioni, azioni ecc. Subiscono tale balzello per esempio i […]
Commenti - 18 aprile 2016

Tassi bassi, “Basta rischiare un po’ per guadagnare di più”. Ma è vero?

I risparmiatori sono comprensibilmente spiazzati dai tassi vicini allo zero di titoli di Stato, buoni fruttiferi, libretti postali ecc. Ma c’è chi millanta di avere la soluzione: “Per ottenere di più, bisogna rischiare un po’”o peggio ancora, in maniera più diretta: “Basta rischiare di più e si hanno rendimenti più alti”. Questo è il messaggio […]
Il Fatto Economico - 13 aprile 2016

Non bastava la Svizzera? La tirchieria non ha limiti

Ma perché si scoprono così tanti italiani con un conto a Panama? Per giunta risalente a una decina d’anni fa? Per oligarchi russi, gerarchi di partito cinesi o importi molto grossi si capisce più facilmente. Ma per un normale evasore italiano nel 2005, 2006 ecc. non bastava la più comoda Svizzera? In realtà sarebbe bastata, […]
Economia - 4 aprile 2016

Il Btp Italia offre un contentino ma c’è poco da entusiasmarsi

Ogni emissione di titoli di Stato Btp Italia, a cominciare dalla prima del 2012, è sempre stata scortata da commenti entusiastici, spesso arricchiti di venature patriottarde. Non molto dissimile il clima giornalistico che ha accolto quella in offerta oggi, domani e forse anche questo mercoledì (il prossimo 6 aprile). Si tratta di titoli emessi dal […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×