Turchia, purga continua: preso l’editore “nemico”

Dopo i giornalisti, arrestato il manager di “Cumhuriyet” Chiuse 370 Ong “sospette”, fermati parlamentari filo-curdi
Turchia, purga continua: preso l’editore “nemico”

In Turchia stampa libera e opposizioni restano nel mirino del Capo di Stato Recep Tayyip Erdogan. Ieri sono stati eseguiti decine di arresti, mentre in Parlamento è stata trovata l’intesa tra il partito di governo Akp e gli ultra-nazionalisti dell’Mhp, come ha sottolineato il capo dell’esecutivo Binali Ildirum, per procedere alla riforma della costituzione verso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.