Trump e B., è colpa nostra il successo dei miliardari

Slogan semplici e l’idea che se sono già ricchi non ruberanno e ci trasmetteranno il loro successo: è il fascino del denaro intuito già da Max Weber. Ma il vero problema è un’opinione pubblica debole e manipolabile
Trump e B., è colpa nostra il successo dei miliardari

Non sappiamo se la campagna presidenziale di Donald Trump sarà danneggiata dalle rivelazioni del New York Times a proposito dei suoi costumi di machista aggressivo. Può darsi anzi che, per il suo elettorato potenziale, quello sia un atout e non una colpa. Resta però il fatto che la sua candidatura è l’ennesimo esempio di un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.