Trova l’intruso: la giornata europea di Raggi. Imbarazzi, saluti e una mezza censura

La sindaca - Riesce ad avere un podio, ma mentre parla al Tg1 c’è la pubblicità
Trova l’intruso: la giornata europea di Raggi. Imbarazzi, saluti e una mezza censura

Sta sulla porta del Campidoglio, fascia Tricolore, pantaloni scuri e tacchi a spillo. Virginia Raggi, la sindaca della Capitale, nella giornata del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma. Defilata rispetto ai leader europei, gioca il ruolo di padrona di casa. A Palazzo Chigi l’hanno inserita nel cerimoniale all’ultimo momento, garantendole – pare – pure la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.