Tra servizi e sindacati, assedio al Maresciallo

Faida - Le rivelazioni sul “piano censura” del regime dimostrano che c’è chi rema contro Al-Sisi
Tra servizi e sindacati, assedio al Maresciallo

La magistratura cairota torna a farsi viva con la Procura di Roma, invia nuovi parziali documenti, prenota un incontro di lavoro: ma sono esercizi di futilità diplomatica che non condurranno all’arresto di chi uccise Giulio Regeni. Per quello occorrerà attendere che il Maresciallo al-Sisi sia spodestato: tolto di mezzo il capo degli assassini, sarà facile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.