Studentessa pachistana incinta costretta ad abortire

Studentessa pachistana incinta costretta ad abortire

Un amore “occidentale” nato tra i banchi di una scuola di Verona e, per di più, una gravidanza. Inaccettabile. Con una scusa – il matrimonio del fratello in Pakistan – l’hanno portata via da Verona. E lì Farah, studentessa di 19 anni si è trovata segregata dai familiari che l’avrebbero costretta ad abortire. Dal Pakistan […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.