Spari nel cuore di Parigi, la paura domina le urne

Nella sera dell’ultimo dibattito tv tra i candidati presidenziali, attacco con i kalashnikov contro poliziotti: due feriti gravemente, uno morto insieme a un assalitore. Dubbi su un complice
Spari nel cuore di Parigi, la paura domina le urne

Si spara sugli Champs-Élysées mentre i candidati all’Eliseo parlano in diretta tv. È poco prima delle 21. Hanno già preso la parola Jean-Luc Mélenchon e Marine Le Pen quando si apprende che dei colpi di arma da fuoco sono stati sparati sulla celeberrima avenue di Parigi, nei pressi dell’Arco di Trionfo. Stando alle prime ricostruzioni, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.